Accueil 

* *
 
* *
Catalogue général
Le Bi-centenaire
L'Écossais
Perspective Ecossaise
Catalogue Metz 
Chaîne d'union
Lettre Iderm
L'Hyver.
**
2004 : bi.centenaire
Lyon
Toulouse
Bordeaux
Marseille       
Paris
Arras
Metz
Rouen
Clermont Ferrand
Antilles Guyane
 
2005 : laïcité
Paris
Montpellier
 
2008 : Convergences  
 
**
Internet
Répertoire de Sites
Site Bessel
 
**
Langue allemande
Langue anglaise
Langue espagnole
Langue italienne
 
**.
Francs-Maçons célèbres.
 
**.
.
 
.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Bi-centenaire de la Gran Loggia d'Italia

,':,

IL BICENTENARIO DELLA COSTITUZIONE DEL SUPREMO CONSIGLIO D'ITALIA DEL RITO SCOZZESE ANTICO ACCETTATO E LA BOLLA FERIANA

 

Il Bicentenario della Fondazione in Italia deI Supremo Consiglio deI Rito Scozzese Antico Accettato si compie aile soglie deI XXI secolo e permette una profonda riflessione sulla sua origine, sul suc sviluppo fiel corso dei secoli e sulla spirite che 10 anima. Un'eredità testimoniata dalla Bolla F eriana, documente di straordinario valore storico che vielle presentato in occasione delle Celebrazioni deI Bicentenario e che contiene la copia autenticata dell'atto di Costituzione dei Supremo Consiglio d'Italia, di promulgazione deI suc Statuto, flanché delle Statuto dei Grand'Oriente, recante la data dei 4 aprile 1805. PeT la gran parte, si tratta di documenti redatti in lingua francese, non solo perché è la lingua ufficiale che veniva usata Delle Tomate, ma perché vennero "confezionati" in Francia dove, fiel Fondo Massonico dei Louvre, sono ancora conservati identici esemplari. Essi raccontano i "primi passi" compiuti dal Rito Scozzese Antico Accettato peI strutturarsi in un'Italia appena unificata.

ln occasione delle Celebrazioni deI Bicentenario della Costituzione in ltalia deI Supremo Consiglio deI Rito Scozzese Antico Accettato, compito e lavera dei Massoni di Rito Scozzese è quelle di rendersi più consapevoli den' epopea europea, peT coltivare insieme un patrimonio che è ricco proprio in funzione delle sue diversità culturali, linguistiche e filosofiche.

La realtà umana dell , Europa si sta costruendo in tutti i suai aspetti e in questo conteste il totale e costante impegno massonico reca impresso un messaggio di tolleranza e fraternità, di rispetto dell'altro e di rispetto delle diversità, di aspirazione al progresse dell'uomo e della società, che pertanto contrae un i~pegno etico anche Dei confronti delle generazioni future. Queste ambizioni che nascono dalla Ragione sono il risultato di un lavera continuo di perfezionamento della pratica massonica dei Supremo Consiglio deI Rito Scozzese Antico Accettato di Piazza dei Gesù Palazzo Vitelleschi e ne costituiscono un particolare segno distintivo, quasi un file conduttore. ln questo Bicentenario l'Obbedienza di Piazza deI Gesù Palazzo Vitelleschi guarda all'aV'venire deI Continente europeo, aile sue associazioni umane e ai lare rapporti con il monde, con un impegno sociale che non va scambiato peI latta politica 0 peT giochi di potere di Datura politica.

Il realismo richiesto dall' attuale tempo storico non si scontra con la vocazione di Piazza deI Gesù Palazzo Vitelleschi di mettere la propria filosofia al servizio della società e di consentire spazio di libertà di coscienza al singolo, fiel rispetto di quei valori etici e morali che sono insiti fiel Rito Scozzese Antico Accettato, ma che analogamente regolano il vivere civile dei popoli all'interno dell'organizzazione dello Stato di cui sono cittadini.

Il Rito Scozzese Antico Accettato di Piazza deI Gesù Palazzo Vitelleschi appartiene peI tradizione a un continente, quello europeo, che vive e si manifesta attualmente in una ricchezza e pluralità di identità e contenuti sociali, politici, religiosi, culturali e, in occasione della Celebrazione di"questo Bicentenario, ritiene che questa Europa, unita da motivazioni politico-economiche,sia destinata a mettere presto in, comune cultura e progetti sociali che riguardino più specificatamente il futuro dell 'uomo, riaffermando quei valori insieme tradizionali e progressisti di cui il Rito è portatore, e cooperando, con tutti i Supremi Consigli dei Paesi dell'Unione, aldilà di ogni credo politico, peI garantire la difesa dei villon umani, oggi minacciati tanto dall'indifferenza quanto dal fanatismo.